Dogsup test – Starboard iGo 11.2×31 Zen

Lo Starboard iGo 11.2×31 è un gonfiabile allround che utilizzo da circa un anno come tavola tuttofare.

Le sue dimensioni: lunghezza 11’2″ (340cm) larghezza 31″ (79cm) spessore 5.5″ (14cm) volume 319 litri, peso 9.5kg. Pressione di esercizio raccomandata 15-18PSI (1.0-1.2 bar). In questo articolo potete approfondire le equivalenze tra misure anglosassoni e metriche.

Nella gamma Starboard la tecnologia costruttiva Zen è quella con il prezzo inferiore rispetto alla costruzione Deluxe ma nonostante sia il “modello base” mi sono trovato veramente bene a pagaiare con questa tavola. Come tutti i gonfiabili Starboard ha i rail laminati a caldo non incollati, a garanzia di maggiore tenuta e minor peso. Posso dire di averla maltrattata abbastanza, trasportandola più volte a settimana sulle barre portatutto dell’auto per tragitti di 50-60km e non ha mai avuto un problema. Forse sono solo fortunato ma anche la tavola gemella iGo 10.8×33 che ci portiamo dietro ha resistito a trasporto e utilizzo continuativo.

DOGSUP GRUPPO FACEBOOK

Con Watson e Curry sul lago di Ceresole

L’ho utilizzata in mare e lago, da solo e con i nostri due cani. Tra i gonfiabili che ho avuto e provato è quello con cui mi sono trovato meglio.

Partiamo dalla lunghezza: è sufficiente per assicurare a questo SUP allround una buona velocità di crociera. Con mare calmo sono riuscito a tenere una velocità media di 6.5km/h su percorso di 10km senza soste. E’ quindi un allround che strizza l’occhio al cruising. Restituisce un’ottima sensazione di scorrevolezza. La lunghezza permette di pagaiare con due cani di taglia media.

La larghezza di 31″ ma soprattutto la sua distribuzione conferiscono un’ottima stabilità. Il nose mantiene una larghezza che non mette mai in difficoltà e aiuta a gestire il passaggio sulle onde. Anche il tail squadrato e un minimo di rocker aiutano in questo senso. Andate a questo articolo per approfondire la terminologia inglese.

Si può apprezzare la larghezza ampiamente distribuita su buona parte della lunghezza.


Navigando con Watson e Curry a bordo la tavola continua a mantenere un’ottima stabilità e non fa rimpiangere SUP larghi 32-33″ con profili più affilati.

Per fare un confronto diretto con la Starboard 10.8×33 che utilizziamo in alternativa il guadagno in velocità e scorrevolezza è sicuramente maggiore della perdita in stabilità.

La rigidità complessiva della tavola è più che soddisfacente. Gonfiata a 18psi si naviga sicuri nonostante il peso di Watson e Curry (in totale siamo 78 + 27 + 27kg).

Sul lago del Moncenisio

Il deck è rivestito da un’ampia porzione di pad perfettamente incollato: durante un anno di utilizzo non si sono mai formate le tipiche bolle per l’esposizione al sole. Il pad è anche molto resistente nei confronti delle unghie dei cani. Sul tail il pad termina con un tail kick, una parte rialzata che permette di percepire con i piedi la posizione sulla tavola mentre si arretra. Sulla parte anteriore c’è classico portamateriali elastico. Sul tail troviamo una maniglia che aiuta a gestire la tavola in acqua e l’anello per il leash che viene dato in dotazione con la tavola. La pinna è una tradizionale US Box. La maniglia di trasporto in tessuto non è rivestita in neoprene ma asciuga rapidamente e non intralcia nei movimenti sulla tavola.

Stringendosi c’è spazio per tre 🙂

Il SUP viene venduto in una ampia valigia con ruote a trolley e spallacci per il trasporto a zaino. Ovviamente è compresa la pompa, la chiave per stringere la valvola, delle toppe di PVC per le eventuali riparazioni e come già detto il leash.

In un anno di utilizzo non abbiamo riscontrato difetti particolari, se non un dettaglio migliorabile del leash: lo fascia in velcro da caviglia potrebbe essere più ampia per adattarsi a calzari molto spessi. Inoltre è da sottolineare che il leash è adatto al cruising e non al wave che richiede diametri maggiori.

E buone pagaiate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *