Dogsup spot: il Lago Sirio

Il Lago Sirio è una piccola perla del Piemonte.

Sonia e Curry in estate al lago Sirio

Vicinissimo a Ivrea (To), incastonato in un’area collinare rocciosa tra il Canavese e la Val d’Aosta il Lago Sirio è stato modellato dal ghiacciaio Balteo, che ventimila anni fa durante l’ultimo periodo glaciale correva dalle pendici del Monte Bianco al lago di Viverone. Di quell’enorme ghiacciaio rimangono i segni impressi nel paesaggio e tra questi uno delle più spettacolari è la serra di Ivrea, la morena laterale sinistra del ghiacciaio Balteo ben visibile navigando nel Lago Sirio.

Alle spalle del Lago Sirio la Serra di Ivrea: corre rettilinea per 20 chilometri fino al Lago di Viverone

Siamo immersi nell’anfiteatro morenico di Ivrea, testimonianza geomorfologica dei periodi glaciali tra i meglio conservati al mondo.

DOGSUP GRUPPO FACEBOOK

Il Lago Sirio condivide l’origine glaciale con gli altri laghi balneabili della Provincia di Torino (Avigliana, Candia, Viverone) e insieme ai suoi più piccoli fratelli Lago Pistono, Lago Campagna, Lago Nero e Lago San Michele identifica la zona dei Cinque laghi di Ivrea.

La zona dei cinque laghi di Ivrea è adattissima agli sport acquatici (SUP, canoa, kayak, nuoto in acque libere), all’escursionismo, mountain bike, ciclismo e trail running.

Alimentato da una sorgente sotterranea, Il Lago Sirio è balneabile, l’acqua è scura ma limpida e pulita, la profondità supera di poco i quaranta metri e c’è una piccola secca con il cappello a poche decine di centimetri dalla superficie (una bandiera solitamente ne indica la posizione).

Il Lago Sirio e il Castello di Montalto Dora

Il perimetro navigabile del lago è circa 2,5km e per le sue dimensioni modeste lo specchio d’acqua si presta benissimo a navigare con il SUP in piena libertà, attraversando il lago o girandoci intorno. Non ci sono pericoli oggettivi rilevanti, la profondità aumenta molto rapidamente a pochi metri da riva.

L’ingresso al lago è libero con i cani. La navigazione a motore è vietata, è quindi molto sicuro muoversi a remi e nuotare.

In piena estate la temperatura dell’acqua in superficie raggiunge valori elevati ma state attenti a fare tuffi in profondità da rocce e pontili se siete accaldati: a 2-3 metri di profondità la temperatura cala bruscamente da 27-28º a 14-15ºC. Questo netto cambio di temperatura (termoclino) è l’unico vero pericolo del lago in estate.

Gli splendidi colori autunnali

Ci sono molti punti comodi per entrare e uscire dal lago, li ho evidenziati in questa foto:

Ingressi in acqua – Lago Sirio

Per chi volesse trascorrere l’intera giornata al lago con qualche comodità in più lo stabilimento balneare Chalet Moia ha un’area riservata ai cani con ingresso in acqua dedicato (consigliata la prenotazione del posto).

Nei weekend estivi il lago è molto frequentato, meglio arrivare la mattina presto per godersi un po’ di tranquillità. Nei giorni feriali è sempre godibile. L’autunno al Sirio è una stagione bellissima. Ben protetti, con tavole stabili e cani abituati al SUP si naviga in solitudine anche in pieno inverno.

In inverno al lago Sirio

Attenzione alle giornate di föhn: è un vento tempestoso caldo e secco che scende dalle montagne investendo in pieno il Lago Sirio. Le giornate di föhn molto intenso sono rare e chiaramente indicate dal servizio meteo di Arpa Piemonte.

… e buone pagaiate a tutti 🙂

Una limpida giornata a metà ottobre
A inizio primavera, lago tuto per noi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *