Gli indispensabili: il guinzaglio di emergenza

A chi non è mai capitato di rompere il moschettone del guinzaglio o la fibbia del collare? O di perderli?

Come risolvere tutto? Con il nostro cordino di emergenza (che sul SUP ci accompagna sempre nella sacca stagna) e il nodo parlato.

Velocissimo da realizzare e da regolare!

DOGSUP GRUPPO FACEBOOK
Con il nodo parlato realizziamo in un attimo un guinzaglio di emergenza

Otterremo una sorta di guinzaglio da retriever, con il nodo nodo parlato che può essere regolato nella tensione per renderlo più o meno scorrevole.

Per evitare l’allentamento accidentale e lo scioglimento del nodo la cima in eccesso si blocca realizzando un nodo semplice come potete vedere nella foto seguente e nel video

La chiusura del nodo parlato con un nodo semplice evita l’allentamento e lo scioglimento accidentali

Prima di sentirmi accusare di maltrattamenti perché propongo l’uso di un collare a scorrimento, ribadisco che è una soluzione di emergenza che capita di usare in maniera totalmente estemporanea. Durante il suo utilizzo controllate regolarmente la tensione del guinzaglio sul collo del cane e se necessario regolatela. Esercitatevi ad eseguire il nodo in modo che il guinzaglio non sia troppo scorrevole o al contrario difficile da allentare. Se il vostro cane è educato e non vi trascina a mo’ di slitta con la sua pettorina o con il suo collare non vi tirerà neanche con questo.

Ringraziando Watson che si è prestato a fare da cavia per il video e Curry in assistenza alla regìa, ecco come si costruisce:

Nel video ho utilizzato una cima da 10mm di diametro per rendere più visibile la realizzazione del nodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *