La muta per fare Dogsup!

Lo stand up paddling è visto come attività prettamente estiva ma il cruising è praticabile tutto l’anno nelle belle giornate di sole con poco vento.

La muta per fare Dogsup: tutto quello che devi sapere!

Chi vive lungo le splendide coste italiane sa che il mare “fuori stagione” è più godibile del caos estivo. Questa dimensione è una scoperta a portata di autostrada di tutti coloro che vivono in città lontano dal mare.

La magia del mare d’inverno inizia a fine settembre e si prolunga fino a maggio, quando entra in vigore l’ordinanza balneare che vieta l’ingresso in spiaggia ai cani. Abbiamo nove mesi per goderci le spiagge senza la preoccupazione di essere multati, approfittiamone! Gli amici vanno a sciare lasciando il cane a casa?

DOGSUP GRUPPO FACEBOOK

Noi andiamo al mare con il cane a fare DogSup!

Basta indossare la muta adatta. Le mute accompagnano l’attività di moltissimi sport acquatici: immersione con autorespiratore, apnea, nuoto, surf, vela, windsurf, SUP etc.

In questa pagina parleremo di mute umide (wetsuit) lasciando la descrizione e utilizzo delle mute stagne (drysuit) ad un prossimo articolo.

La muta per fare Dogsup!
Una muta bifoderata non patisce il contatto con le unghie e i denti del cane

Le mute umide prendono questo nome perché la termicità è demandata al riscaldamento del sottile film d’acqua interposto tra pelle e muta. Maggiore è lo spessore della muta e maggiore sarà l’isolamento termico. Minore è il ricambio d’acqua maggiore sarà la termicità.

Le mute umide sono realizzate in neoprene, una gomma sintetica inventata quasi 100 anni fa dalla stessa ditta che ha rivoluzionato silenziosamente la nostra vita con Nylon, Teflon, Kevlar, Lycra, Nomex e molti altri materiali che trovate ovunque, dalla padella antiaderente ai completi ignifughi dei vigili del fuoco.

Il neoprene è una gomma che ingloba al suo interno piccolissime bolle d’aria che assicurano l’azione termoisolante.

La muta per fare Dogsup!
Mare e spiaggia tutta per noi. La magia del mare d’inverno. La muta per fare Dogsup!

La superficie esterna della muta può presentarsi foderata (maggiore resistenza) o liscia (maggiore elasticità e rapida asciugatura). Il neoprene liscio è tipico delle mute da apnea e nuoto, assicura grande scorrevolezza in acqua, libertà di movimento e asciugandosi subito non sottrae calore al corpo quando ci si trova fuori dall’acqua. Purtroppo il neoprene liscio è molto delicato e ha vita breve con le unghie dei cani. 

La superficie interna della muta può essere sfoderata (in gergo si dice neoprene “spaccato”) o foderata. Il neoprene spaccato mette a contatto della pelle le microbolle d’aria che si comportano come ventose minimizzando lo scambio d’acqua con l’esterno e massimizzando termicità, morbidezza ed elasticità. Lo spaccato è tipico della muta da apnea che ha un unico difetto: va indossata dopo averla bagnata ed essersi bagnati con acqua saponata o altro liquido lubrificante specifico. In alternativa va indossata direttamente in acqua, cosa raccomandabile solo in estate. Se in inverno vedete passare un pescatore in apnea con una tanica d’acqua calda ora sapete a cosa serve. Se cercate una muta più semplice da indossare la scelta cadrà su una muta foderata internamente: è più pratica ma più lunga da asciugare e meno termica.

La fodere interne/esterne non sono tutte uguali, ci sono quelle molto elastiche (superstretch) che garantiscono ottima mobilità e quelle molto economiche, che ti sembra di indossare una scatola di cartone (la grammatica italiana non è perfetta ma la sensazione sì). La mobilità delle braccia è un fattore chiave in uno sport in cui si pagaia, come nel nuoto.

Muta in neoprene liscio/foderato da nuoto, molto elastica, si asciuga subito ma è molto delicata a contatto con le unghie del cane (anche con quelle umane)

Le combinazioni di neoprene esterno/interno che troverete in commercio saranno quindi:

  • Muta in neoprene liscio/spaccato (apnea pura e pesca in apnea)
  • Muta in neoprene foderato/spaccato (pesca in apnea)
  • Muta in neoprene liscio/foderato (apnea pura, nuoto e alcune mute invernali da surf)
  • Muta in neoprene bifoderato (immersione sportiva, surf, snorkeling, soccorso)

Nel DogSup dovendo bilanciare praticità, termicità e resistenza alle unghie dei cani la scelta cadrà su una bifoderata, possibilmente tra quelle da surf che sono già preformate pensando all’utilizzo dinamico delle braccia.

Lo spessore delle mute umide viene indicato in millimetri e va da 1mm a 9mm.

Le più diffuse mute, ovviamente parliamo anche di muta per fare DogSup, in commercio per immersione sportiva, snorkeling e apnea si trovano in versione 3mm e 5mm; le mute da surf estive hanno spessore differenziato 3/2mm (3mm su torace e addome, 2mm per braccia e gambe), le mute invernali 4/3mm o 5/4mm. Le mute da 5mm per immersione sportiva e apnea sono solitamente a due pezzi: pantalone e giacca con cappuccio integrato. Le mute da 3mm da snorkeling e le differenziate da surf sono quasi sempre monopezzo con cerniera posteriore o frontale, ma a seconda delle esigenze vengono prodotte mute di qualsiasi tipo.

Le condizioni migliori per il DogSup sono mare calmo e assenza di vento, situazione spesso associata a giornate soleggiate; dovendoci proteggere da una caduta estemporanea in acqua pagaieremo senza problemi con una 3/2 associandole i calzari in neoprene ed eventualmente guanti e cappuccio. Paddler che patiscono molto il freddo  indosseranno una muta più spessa 4/3. 

Chi non ha la fortuna di vivere al mare ma pratica DogSup nei laghi prealpini, viste le basse temperature di aria e acqua si orienterà verso le mute invernali più spesse, fermo restando che se non si cade in acqua, si suderà un po’ anche con temperatura dell’aria bassa, ma meglio sudare che congelare. I calzari sono fondamentali. 

Partite con una muta e state tranquilli che se l’attività vi appassiona nel giro di poco tempo vi troverete a casa con più mute che pantaloni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *