Come scegliere la tavola per il dogsup?

Dopo aver fatto una panoramica sugli stand up paddle veniamo ora alla scelta della tavola da DogSup.

I modelli in commercio sono moltissimi ed è facile andare in confusione. 

Come scegliere la tavola per il dogsup?

Le tavole che meglio si adattano per iniziare a praticare il Dogsup sono allround gonfiabili.

Il primo fattore da prendere in considerazione nel Dogsup è la ricerca della stabilità, che viene messa alla prova da un elemento mobile, pesante, con comportamenti non sempre prevedibili: il cane. Prendo come riferimento cani di circa 30kg perché sono quelli con cui ho più esperienza e perché tracciano una ideale linea di demarcazione tra i cani di taglia medio-piccola che influiscono poco sul comportamento della tavola e i cani di taglia grande che incidono moltissimo sulla stabilità. 

Esprimeremo la larghezza in pollici e la lunghezza in piedi e pollici (in un prossimo articolo approfondiremo le unità di misura anglosassoni e metriche)

Larghezza per cani di piccola-media taglia, con il baricentro basso e per paddler leggeri: 30”

DOGSUP GRUPPO FACEBOOK

Larghezza per cani di media taglia (fino a 30-35kg) con buon autocontrollo e paddler dotati di buon equilibrio: 32” 

Larghezza per paddler che cercano elevata stabilità, per cani taglia media particolarmente reattivi o dotati di zampe lunghe che alzano molto il baricentro della coppia cane/paddler : 34”

Larghezza per cani pesanti di grande taglia, per paddler molto alti e robusti, per chiunque voglia massimizzare la stabilità rendendo minimo il rischio caduta anche con cani leggeri: 36”.

Come scegliere la tavola per il dogsup?
SUP allround gonfiabile di lunghezza 11’2″ (11 piedi e 2 pollici) e larghezza 32″ (32 pollici)

Ora che abbiamo trovato la larghezza dal pinscher nano al mastino tibetano veniamo alla lunghezza. 

I cani occupano spazio orizzontale, è una banalità, ma il mondo degli esseri umani è dimensionato ragionando sullo spazio verticale, dall’ascensore all’autobus urbano, dalle bussole di ingresso delle banche allo stand up paddle.

Se per una normale tavola allround 10 piedi è una lunghezza più che sufficiente quando andremo a utilizzarla con il nostro amico peloso quei dieci piedi non basteranno più. L’esigenza di lunghezza supplementare crescerà con il crescere della taglia.

Ci orienteremo su una tavola da 10’6”-11’2” (troverete espresse queste lunghezze anche così: 10.6-11.2 ma ricordate che non sono valori decimali ma pollici). Su una tavola da 12 piedi c’è spazio per due labrador…. o per un cane extra-large! 

Il volume di queste tavole allround gonfiabili è più che sufficiente per sostenere paddler e cane. Se cercate grande galleggiabilità scegliete una tavola spessa 6”, lo spessore supplementare aumenterà il volume (ma anche i tempi di gonfiaggio). Il volume minimo del SUP dipende dal peso del paddler e dal peso del cane che verrà con voi.

Sommate il vostro peso a quello del cane in chilogrammi e moltiplicatelo per due. Otterrete il volume in litri necessario per sostenervi.

Persone già dotate di buon equilibrio potranno accettare valori leggermente inferiori. Al contrario chi vorrà puntare su una navigazione tranquilla e senza preoccupazioni non lesinerà sul litraggio complessivo. Per farvi il mio esempio: peso 77kg e Watson il nostro labrador pesa 33kg: (77+33kg) x 2= 220 litri.

Oggi dopo alcuni anni di pratica riesco a pagaiare agevolmente con lui su una tavola rigida da 178 litri ma abbiamo imparato su un gonfiabile da 260 litri. Le misure del gonfiabile erano 11’2”x32”x4.75”, le misure del rigido sono 11’2”x30”x4.4”

Prendete tutte queste misure come valori indicativi: se frequentando un “corso base” o noleggiando la tavola scoprite di avere una propensione per questo sport con spiccate doti di equilibrio potrete diminuire la larghezza, sacrificando un po’ di stabilità a favore della velocità.

Allo stesso modo l’attitudine individuale del cane al mantenimento di uno stato di calma ridurrà le esigenze di stabilità rispetto a cani molto vivaci e reattivi.

Il pad antiscivolo che riveste il deck dei sup gonfiabili è una superficie apprezzata dai cani. La tavola da Dogsup ideale avrà il pad che ricopre il deck esteso fino al nose, garantendo aderenza ai polpastrelli anche a prua.

Questa ampia estensione del pad è purtroppo molto rara e si presenta come dotazione tipica di pochi iSUP e dei Rescue-Sup, tavole da soccorso che rispondono alle nostre stesse necessità antiscivolo per trasportare in sicurezza un pericolante assicurandogli il massimo dell’aderenza.

I Rescue-Sup si adattano bene alla pratica del Dogsup ma essendo tutte tavole con outline stretto e filante richiedono un adattamento iniziale più complesso rispetto ad una allround: la loro larghezza massima è 30” con uno standard di 28”. La lunghezza va da 10’8” a 12’.

Rescue-Sup di dimensioni classiche: 12′ di lunghezza e 28″ di larghezza, 6″ di spessore (12’x28″x6″)

Il problema del deck scivoloso si riscontra anche negli hard-board. Il PVC liscio dei gonfiabili non rivestito dal pad è più apprezzato dai cani della superficie in resina dei sup rigidi. Se il disagio della superficie liscia arriva ad essere un fastidio sul nose andranno applicati rivestimenti antiscivolo supplementari. 

Sul nose di molti sup allround è applicato un sistema portamateriali ad elastici incrociati. In assenza del cane è comodissimo per trasportare la sacca stagna, maschera, pinne etc.

Quando si pratica il Dogsup con cani di taglia media e medio-grande diventa inutilizzabile e per il primo approccio del cane alla tavola potrebbe essere utile rimuoverlo per evitare che le zampe del cane si incastrino nell’elastico.

Una tavola da Dogsup ideale dovrebbe avere il portamateriali elastico sul tail, una dotazione tipica di alcuni SUP allround-touring che rende agevole il trasporto di una sacca stagna con le chiavi della macchina, telefono, acqua, ciotola, sacchettini per il cane etc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *